Questo sito fa uso di cookie tecnici per una tua migliore esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito, accetti la nostra policy di uso dei cookie.

Voucher da 10000 Euro a fondo perduto per la digitalizzazione della tua impresa.

La tua impresa ha bisogno di un aggiornamento tecnologico?

Data Commerce può seguirti ed aiutarti ad ottenere il Voucher per la digitalizzazione delle Pmi

Cos'è il Voucher per la digitalizzazione delle Pmi?

È una misura agevolativa del Ministero dello sviluppo economico studiata per l’aggiornamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese.
Consiste in un contributo a fondo perduto pari al 50% massimo (e non oltre 10.000 euro) delle spese sostenibili, tramite concessione di un “voucher”, finalizzato all'adozione di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

 

Cosa viene finanziato?

Il voucher può essere utilizzato per l'acquisto di hardware, software e servizi atti al:

  • miglioramento dell'organizzazione del lavoro tramite strumenti tecnologici
  • miglioramento dell'efficienza aziendale
  • fruizione della connettività a banda larga e ultra-larga via cavo, wireless e tecnologia satellitare
  • formazione del personale nel campo ICT
  • sviluppo di soluzioni e-commerce

 

Non sarà una perdita di tempo?

Assolutamente no! La cosa molto interessante di questa iniziativa è che TUTTE le imprese idonee che avranno fatto domanda verranno finanziate! Per questa agevolazione infatti non è necessario arrivare primi in una graduatoria, sarà sufficiente essere in possesso dei requisiti minimi (praticamente qualunque azienda italiana “sana” lo è) ed aver presentato la richiesta entro i termini stabiliti.
Una volta aggiudicatosi il voucher, gli acquisti che hanno detto di voler sostenere nella domanda di ammissione dovranno essere effettuati successivamente, entro un massimo di 6 mesi.

 

Quanto tempo abbiamo per compilare la domanda?

POCO. Le pre-iscrizioni sulla piattaforma sono state aperte il 15 Gennaio 2018 e ci sarà tempo per presentare la domanda fino alle ore 18.00 del 9 Febbraio 2018.

Cosa stai aspettando? Contattaci subito tramite il modulo che trovi qui di fianco (o chiamaci per richiedere un appuntamento) e ti affiancheremo nelle procedure per ottenere il Voucher per sovvenzionare lo sviluppo tecnologico della tua azienda sviluppando un progetto con il materiale hardware, il software ed i relativi servizi, adatto alle esigenze della tua impresa.

 

 

Pin It

Quantum. La nuova versione di Firefox è arrivata!

E' stata finalmente rilasciata la nuova versione stabile di Firefox, la 57 per la precisione, conosciuta col nome in codice Quantum.
Cosa cambia in questa nuova versione? La prima cosa che salta all'occhio è l'interfaccia grafica (denominata Photon) più pulita e minimale, ma è "sotto la scocca" che ci sono stati i miglioramenti più importanti: secondo Mozilla infatti, grazie ad una profonda ottimizzazione per i processori multi-core, la nuova versione di Firefox risulta essere veloce il doppio rispetto alla versione 52 e riesce a consumare il 30% di memoria in meno rispetto al suo grande browser rivale Google Chrome.
Con la nuova versione si affacciano anche nuove funzionalità integrate: alcune già presenti, come la possibilità di eseguire screenshot delle pagine web, altre che verranno introdotte successivamente, come Voice Fill (ricerca vocale), Send (condivisione file) e Notes (blocco appunti).
Novità anche dal punto di vista degli AddOn, o componenti aggiuntivi che dir si voglia, i quali dovranno essere compliant con il nuovo motore: non sarà più permesso ad esempio l'uso di add-on legacy, con miglioramenti quindi della sicurezza e della stabilità di sistema.
Ah, quasi dimenticavamo una delle caratteristiche più importanti: un nuovo logo decisamente più cool! ;-)

 

Pin It

Microsoft inasprisce la lotta ai Ransomware

Una buona notizia ci venie da mamma Microsoft e riguarda Defender, l'antivirus incluso in Windows 10: con l'ultimo aggiornamento di Windows 10, ossia il Fall Update, sono state introdotte delle novità di cui veramente interessante.
Windows Defender è ora in grado di prevenire l'attacco da parte di Virus di tipo Ransomware, utilizzando la nuova funzione "Accesso alle cartelle controllato".
In cosa consiste? Consiste nel comunicare all'antivirus che determinate cartelle devono rimanere protette, ed i files contenuti in esse potranno essere editati solo ed esclusivamente da applicazioni "note" o da applicazioni specificate dall'utente.

Andiamo a vedere come impostare Accesso alle cartelle controllato, visto che di default questa impostazione non è abilitata.

  • Aprire Microsoft Defender Security Center
  • Cliccare sulla "ruota dentata" nell'angolo in basso a sinistra per avere accesso alle impostazioni
  • Cliccare sulla voce "Impostazioni di Protezione da virus e minacce"
  • Attivare l'interruttore sutto la voce Accesso alle cartelle controllato per abilitarlo

defender1

A questo punto, tramite gli appositi collegamenti, potrete definire quali cartelle proteggere, e consentire a determinate App, l'accesso a tali cartelle.

Semplicemente abilitando Accesso alle cartelle controllato, le cartele utente (Documenti, Desktop, Immagini, Video, Musica) saranno protette di default, e tramite il pulsante "Aggiungi cartella protetta", sarà possibile personalizzare l'elenco delle cartelle, aggiungendone altre a piacere.

defender2

Da Aggiungi App consentita, è invece possibile autorizzare qualsiasi software all'accesso delle cartelle protette

defender3

Pin It

Windows 10 Fall Creator Update è arrivato!

Nella giornata odierna, Microsoft ha iniziato la distribuzione, tramite Windows Update, del quarto major update per Windows 10: Windows 10 Fall Creator Update.
A differenza dei "normali" aggiornamenti mensili, oltre ad aggiornamenti per la sicurezza e correzione di bug, il Fall Creator Update porta con sé nuove funzionalità di cui le più importanti sono:

- Interfaccia Fluent Design
Sono stati introdotti alcuni cambiamenti nell'interfaccia grafica che possono però essere considerati solo un assaggio di quella che sarà una nuova interfaccia completamente rivisitata che strizza l'occhio al 3D, ma che vedrà la sua forma finale solo con il prossimo major update

fluent design

 

- Rinnovo dell'applicazione Photo
L'applicazione Photo è stata rivista completamente, permettendo ora all'utente di creare delle foto "dinamiche" inserendo effetti di transizione, didascalie e colonne sonore

photo

 

- Introduzione di Mixer
Mixer è un servizio di Game Streaming che permette ai video giocatori di eseguire uno streaming delle sezioni di gioco ed altro ancora

mixer

 

- Introduzione di Paint 3D
Paint 3D è una nuova applicazione nata per la creazione e modifica di oggetti 3D

paint 3D

 

- Mixed Reality Viewer
Un software di realtà aumentata, in grado di integrare oggetti 3D nelle proprie riprese eseguite attraverso la webcam del PC o del tablet o dello smartphone

mixed reality viewer

 

Anche Edge e Cortana, sono stati oggetto di rivisitazione: l'ultimo browser di casa Microsoft ha migliorato la gestione delle schede, che ora possono essere riviste, raggruppate e salvate in maniera più semplice ed intuitiva, mentre l'assistente di Windows 10 è ora integrata con altre app di Windows.

Cortana

 

Il rilascio dell'aggiornamento Fall Creator Update su Windows Update è iniziato già da ieri 17 Ottobre, ma procederà "a scaglioni"; se il vostro PC ancora non rileva l'aggiornamento, potrete comunque "forzarlo" visitando la pagina ufficiale per il download di Windows 10. fluent
Da questa pagina è possibile avviare l'aggiornamento cliccando sul pulsante "Aggiorna ora" o scaricare lo strumento di download, con cui è possibile effettuare un'installazione da zero.

Sulla nostra pagina Facebook fateci sapere come vi trovate con il nuovo update o chiedeteci supporto nel caso in cui ne aveste bisogno!

Pin It

Terremoto sul WiFi: bucato il protocollo WPA2

La notizia echeggiata oggi su internet è di quelle che fanno davvero paura: un gruppo di ricercatori ha annunciato di aver trovato delle falle nel WPA2, il protocollo di criptazione più sicuro delle rete WiFi, rendendo qualsiasi rete potenzialmente a rischio.
Facciamo un po' di chiarezza: il WPA2 è un protocollo (il più sicuro) che cripta le comunicazioni che avvengono tra i vari apparati WiFi, come ad esempio il vostro router ed il vostro smartphone; normalmente infatti, salvo alcune eccezioni, se volete collegarvi ad una rete WiFi, dovete fornire una password di accesso. Una volta inserita la password, tutti i dati che vengono scambiati tra il vostro router ed il vostro smartphone vengono criptati in modo da essere "non leggibili" da chi è estraneo a quella comunicazione.
La falla individuata permette quindi ad un malintenzionato, attraverso un metodo denominato KRACK (Acronimo di Key Reinstallation Attacks) di eludere la criptazione, permettendogli di poter leggere tutto il traffico dati che viaggia all'interno della rete WiFi... un vero disastro!
Ancora non sono stati resi pubblici i particolari di questa scoperta (che probabilmente verranno rivelati nella giornata odierna), e l'unica nota positiva è che queste falle sono state scoperte da ricercatori di sicurezza e non da Cyber criminali, il che si traduce in un modesto vantaggio temporale; certo è che la problematica rilevata costringerà i produttori di apparecchiature WiFi a rilasciare nuovi firmware (il software di gestione "interno" ad ogni apparato) che dovranno chiudere le falle.
Occorre ricordare che quando parliamo di rete WiFi non dobbiamo pensare solo al nostro router di casa, ma a milioni di apparecchiature come router aziendali, access point pubblici, apparecchiature "smart", telecamere di videosorveglianza, etc etc.
Vi terremo aggiornati non appena ci saranno novità in merito. Stay Tuned!

[Aggiornamento delle ore 16.00]
La vulnerabilità sembrerebbe particolarmente presente nei sistemi Linux/Android; in questi ultimi si parla del 41% dei dispositivi esistenti, una percentuale davvero molto elevata. Sul sito https://www.krackattacks.com/, "vuoto" fino a stamattina e popolato nel pomeriggio, vengono evidenziati nei particolari i dettagli della vulnerabilità ed è presente anche un video con una dimostrazione pratica di un attacco.

Per chi volesse approfondire l'argomento e si trovasse in difficoltà con la lingua inglese, CLICCANDO QUI accederà alla versione dell'articolo tradotta con Google Translator. Vi consigliamo di andare a fondo pagina per vedere le Q & A (Domande e risposte) che forniscono delle informazioni utili in maniera semplice e precisa. Buona lettura!

Pin It